Home / Articoli PNL / Percezione del Mondo / Come le emozioni influenzano la nostra salute

Come le emozioni influenzano la nostra salute

Le emozioni e lo stato fisico: qual’è la relazione?

Le emozioni sono “stati mentali e fisiologici associati a modificazioni psicofisiologiche, a stimoli interni o esterni, naturali o appresi”. Secondo la teoria evolutiva di Darwin, le emozioni hanno come funzione principale quella di rendere più efficace la reazione dell’individuo a situazioni in cui si rende necessaria una risposta immediata ai fini delle sopravvivenza, una reazione che non utilizza processi cognitivi ed elaborazioni coscienti.

Le emozioni rivestono anche un’importante funzione relazionale, cioè quella di comunicare agli altri le proprie reazioni psicofisiologiche, ed una funzione auto-regolativa, di comprensione delle stesse, qualità che le differenzia dai sentimenti e dagli stati d’animo.

Nell’antica medicina greca e nella medicina tradizionale cinese, così come in altri sistemi medici tradizionali, gli organi interni erano considerati la sede delle emozioni e risultavano influenzati da esse, un approccio completamente diverso rispetto a quello della medicina moderna, piuttosto meccanico nella visione del corpo e delle funzioni fisiologiche degli organi che lo compongono.

Le emozioni, secondo tali approcci medici, rappresentano la risposta del nostro corpo ai sentimenti; infatti la medicina greca considerava le emozioni come in grado di giocare un ruolo importante nel benessere degli organi o nel sopraggiungere di alcuni disturbi ad essi legati. Le emozioni che proviamo, dunque, condizionano il nostro stato di salute, tanto che la medicina tradizionale cinese associa sette emozioni principali ad altrettanti organi:

  • la gioia è collegata al cuore; di fatto, pur essendo in genere una delle emozioni positive, essa può avere un risvolto negativo, nei casi in cui emozioni troppo intense generano un arresto cardiaco o un infarto,
  • la rabbia viene messa in relazione col fegato, infatti tali emozioni determinano un aumento della produzione di bile che va ad inficiare negativamente anche lo stomaco e la milza, provocando mal di testa e vertigini,
  • l’ansia è legata ai polmoni, perchè caratterizzata da un respiro corto e frequente. Tali emozioni si ripercuotono anche sullo stomaco e sull’intestino, portando in alcuni casi all’insorgere di ulcere,
  • il dolore influisce sui polmoni, che si contraggono e non riescono a pompare il sangue nella quantità giusta,
  • rimuginare sugli eventi negativi colpisce la milza, provocando sonnolenza, scarsa concentrazione ed affaticamento,
  • la paura si unisce ai reni, scaricando su di essi una dose di adrenalina che spesso non sono in grado di reggere, provocando così diverse patologie,
  • infine lo spavento, una delle emozioni che si scaricano sui reni (provocando gli stessi effetti della paura) e sul cuore, portando ad arresti cardiaci ed infarti.

La relazione tra emozioni e benessere fisico è uno dei cardini della PNL, la quale insegna a gestire i propri stati emotivi e a far si che questi non prendono il sopravvento nella nostra vita diventando dei blocchi invalidanti, ma riuscendo, invece, a canalizzarli in maniera positiva per il raggiungimento dei propri obiettivi (leggi anche http://www.pnlcorsi.it/ricalco-e-guida/).

La PNL è presente, nel Sud Italia, solamente a Napoli, rappresentata dal corso PNL Practitioner tenuto dal dott. Roberto Castaldo, Master Trainer di PNL e fondatore della società di consulenza e formazione aziendale 4 M.A.N Consulting.

Scopri come raggiungere l’eccellenza, visita il sito internet www.pnlcorsi.it ed ottieni tutti le informazioni sul prossimo corso PNL Practitioner.

Su di me Roberto Castaldo

Roberto Castaldo
Mi presento sono Roberto Castaldo Imprenditore, Business, Corporate e Sport Coach. Sono un consulente aziendale e formatore professionista specializzato nella gestione delle risorse umane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *