Home / Articoli PNL / Come i valori ti aiutano a creare obiettivi auto-realizzanti

Come i valori ti aiutano a creare obiettivi auto-realizzanti

Nell’ambito della Programmazione Neuro-Linguistica molto spesso si parla di valori.

Ma cosa sono questi valori? Come fare a riconoscerli o a identificarli come importanti?

Distinguiamo innanzitutto i due tipi fondamentali di valori: valore mezzo e valore fine. Un valore mezzo è quello che utilizziamo per ottenere un valore fine. Il valore fine è quello che, appunto, serve a realizzare un fine, uno scopo.

Ad esempio, il valore mezzo più comune è il denaro. Nessuno adora il denaro per il suo aspetto, per il suo profumo, per il contatto. Lo si desidera per le potenzialità che ha in sé, che potrebbero tradursi in migliaia di modi. Quindi il denaro è un valore mezzo, ma non un valore fine.

Dire che vuoi il denaro per viaggiare è già qualcosa, ma anche viaggiare non è un fine, è sempre un mezzo. Il fine potrebbe essere in questo caso il divertimento, l’avventura, l’esplorazione, il coraggio. Questi sono tutti valori fine, non hanno altro scopo che seguire i tuoi veri desideri.

Ti farò quindi un elenco generico di valori fine, scegli quelli che ti sembrano più adatti a te. L’elenco non conterrà tutti i valori possibili, per il semplice fatto che ognuno ha i propri e che quindi ne esistono diverse migliaia!

Amore, Saggezza, Giustizia, Conoscenza, Forza, Amicizia, Successo, Gioia, Sincerità, Coraggio, Fiducia, Sicurezza, Controllo, Potere, Onore, Bellezza, Rispetto, Divertimento, Vitalità.

Questi sono i più comuni, se come è ovvio ne hai altri da inserire o nessuno di questi ti appartiene, va benissimo. Puoi aggiungerne tu altri nella lista.

Scegli almeno 10 valori. Metti quelli che secondo te sono importanti perché li senti come più adatti. Dopo averli scelti, comincia ad ordinarli.

Facciamo un esempio, mettiamo che hai scelto amore, gioia, rispetto. Qual è il più importante? Fai un confronto: se dovessi scegliere in assoluto, a cosa non rinunceresti mai tra l’amore e la gioia?

Mettiamo che dici amore.

A questo punto ripeti con il rispetto: cosa conta di più, amore o rispetto?

Diciamo che rimane amore, quindi il primo valore della scala è amore. Ripeti ora tra rispetto e gioia: cosa conta di più? Diciamo gioia.

La scala sarà quindi: Amore, Gioia e Rispetto

Se invece nel secondo confronto tra amore e rispetto fosse risultato il rispetto? Allora la scala è più semplice, perché sappiamo già che l’amore conta più della gioia, e il rispetto è al primo posto. Sarà quindi: Rispetto, Amore e Gioia.

Ti avranno detto sempre le stesse cose, che secondo tutti contano: denaro, posizione e famiglia. Questi sono tutti importanti, ma se non sai cosa e come contano per te non avrà senso organizzare i tuoi propositi.

Ci sono persone per cui, ad esempio, il primo valore è divertirsi. Non potranno mai programmare con successo un obiettivo come “fare carriera” se in esso non provano divertimento. Sarà invece utile per chi ha questo valore come primo cercare una carriera divertente, invece di concentrarsi sullo stipendio.

I valori personali, infatti, sono la chiave, gli obiettivi sono il modo con cui li realizzi. Gli obiettivi devono sempre essere ben chiari e definiti, nel tempo e nello spazio.

Mettiamo che vuoi imparare una lingua straniera. Un conto è dire “prima o poi devo farlo”, un altro è “devo cercare una scuola” e il migliore rimane “la scuola migliore è quella vicino al cinema, che costa 200 € al mese e fa lezione ogni giorno dalle 19 alle 20”. Nell’ultimo caso cercherai un modo per trovare i soldi, ti ritaglierai lo spazio, ti dedicherai alla realizzazione dell’obiettivo in modo efficace. Nel primo caso, invece, probabilmente non farai niente, o cercherai un modo per non spendere soldi, tempo ed energie, e in definitiva non raggiungerai l’obiettivo prefissato.

Quindi per organizzare un tuo obiettivo:

  • Devi tenere conto prima di tutto dei tuoi valori: se non li rispetta, sia i positivi che i negativi, ricomincia daccapo. L’obiettivo deve essere qualcosa che vuoi!

2) Programma una data. Entro quando vuoi realizzarlo? Scegli una data fattibile e inizia a organizzarti per riuscirci.

3) Aggiungi dettagli, più ne metti meglio è. Per esempio, se il tuo obiettivo è fare un viaggio in Oriente, programma la durata, i posti, i soldi necessari, cosa vuoi fare, come lo farai, gli spostamenti e le attrazioni principali che vuoi visitare.

4) Immagina di realizzarlo. Come ti fa sentire? È una sensazione positiva? Molto? O è una cosa che non ti fa né freddo né caldo? Se si tratta di una cosa simile, cambia obiettivo e ricomincia.

Questa è una procedura testata, che ti aiuta a creare un obiettivo che mette in moto tutte quelle tue risorse interiori che ti aiutano a realizzarlo senza sforzi. E questo per un motivo molto semplice: si basa sul tuo modo di funzionare, su ciò che ti motiva davvero, su ciò che per te è così irresistibile che per te sarà impossibile non impegnarti a raggiungerlo.

E ti dirò di più: facendo questo, raggiungere ciò che ti sei prefissato accadrà in modo naturale, senza particolari sforzi di organizzazione.

Se non ci credi fai una prova e poi fammi conoscere i tuoi risultati.

Infine, se vuoi approfondire tutto ciò che la programmazione neuro-linguistica può aiutarti a fare, vieni a dare un’occhiata qui e comincia anche tu questo viaggio meraviglioso!

Su di me PNL Corsi

PNL Corsi
Mi presento sono Roberto Castaldo Imprenditore, Business, Corporate e Sport Coach. Sono un consulente aziendale e formatore professionista specializzato nella gestione delle risorse umane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *