Home / Articoli PNL / Seduzione e PNL: 7 consigli per diventare irresistibile

Seduzione e PNL: 7 consigli per diventare irresistibile

Seduzione e PNL cosa possono avere in comune?

Ho sempre pensato che ci sono due tipologie di persone che si rapportano all’altro sesso: i carciofi e i seduttori.

I primi sono terribilmente insicuri, usano strategie, tecniche, manipolazioni e altre cose del genere. I seduttori semplicemente sono se stessi. Mi spiego meglio, non fanno nulla per essere seduttori, ma seducono.

Certo, non seducono tutti, ma riescono ad entrare il sintonia con le persone con cui sono in risonanza, e attraggono quelle con cui sono naturalmente sulla stessa lunghezza d’onda.

Il carciofo cerca conferme, conta il numero delle donne che si è portato a letto; spesso le tratta come oggetti. Il seduttore sa che ha condiviso dei bellissimi momenti, che siano stati fatti di silenzi, baci o notti di passioni, non importa. E questi momenti resteranno con lui per sempre.

Tu cosa sei: seduttore o carciofo?

Se sei una donna e stai leggendo, sappi che anche il gentil sesso si comporta nello stesso modo. Per questo parlo di persone. Ci sono uomini e donne carciofo; così come ci sono splendide persone seducenti.

Oggi voglio proporti sette consigli che ti permetteranno di essere molto più seducente, ma… devi fare attenzione, perché funzionano solo se non ti comporti come un perfetto carciofo. Proprio per questo, prima di passare ai sette consigli, voglio spiegarti le differenze fondamentali tra i carciofi e i seduttori.

Il seduttore ha un carattere forte, il carciofo si adatta.

Chi è semplicemente se stesso non teme di nascondere ciò che è. Molti allora potrebbero scambiarlo per quel classico tipo che difende le sue idee e che cerca di convincere gli altri, ma non è così. Quest’ultimo atteggiamento è tipico del carciofo, così insicuro da cercare in tutti i modi conferme, da non accettare che possano esistere visioni del mondo diverse dalla sua.

Il seduttore rimane se stesso, senza imporsi. E’ composto, accetta le idee degli altri, ne è anche incuriosito. Ascolta, rivaluta le sue posizioni, si esprime. Ama il confronto, se c’è da confrontarsi. Evita i combattimenti perché anche se vincesse questo implicherebbe essersi fatto come nemico la persona che ha sconfitto. E non ne ha voglia. E poi che senso ha vincere in una discussione?

Il seduttore ha alte aspettative.

Il carciofo invece o troppo basse o inappropriate alle sue qualità.

Avere alte aspettative non significa voler essere i primi. Ma conoscere le proprie qualità, le proprie pecche, avere degli obiettivi in risonanza con se stessi e perseguirli tenendo presente che ci sono alcune cose che già gli riescono bene, altre che invece deve migliorare; altre ancora in cui è negato, ma questo non vuol dire che sarà negato per sempre: basta impegnarsi.

Il carciofo, invece, teme di non farcela e spesso non ci prova neanche. Oppure si comporta come quei ragazzini che vogliono giocare in nazionale ma non accettano tutta la trafila del calcio amatoriale della serie D e così via.

L’aspettativa è alta quando è in sintonia con ciò che di più “alto” vive in noi. E’ bassa, quando – anche se davvero importante – serve solo a far colpo, sorprendere, colpire… ma non ha niente a che vedere col proprio intimo mondo interiore.

Il seduttore crea comunione, il carciofo imbarazzo.

Il carciofo sa che le sue passioni, la cultura, l’intelligenza… possono essere usate come armi per attrarre. Le valorizza, le utilizza per creare imbarazzo e tensione sessuale.

Il seduttore evita di trasformare ciò che ama in un’arma da combattimento. Sa che non sono i libri che ha letto a renderlo migliore di altri, che non è la cultura a renderlo speciale, né la sua intelligenza a metterlo su un piedistallo. Il vero seduttore non crede neppure che esistano persone di serie A e persone di serie B. Sa che ognuno vale per quanto riesce a trasmettere agli altri. Sa che le persone se proprio si devono giudicare si giudicano in base a quanto fanno sentire bene e non al numero di pagine lette.

Il seduttore ha senso dell’umorismo, il carciofo si prende sul serio.

Se si usano strategie è ovvio prendersi sul serio, bisogna avere tutto sotto controllo. Certe volte anche l’umorismo può essere una strategia, ma in questo caso perde tutta la sua ironia e diventa serio, anzi serioso. Il seduttore è serio ma non si prende sul serio, si diverte, sorride, è aperto. Sa chi è, si conosce, conosce i suoi limiti e le sue potenzialità… non saranno certo delle battute su di lui a fargli perdere la faccia. Ama giocare, divertirsi e far divertire.

Il carciofo teme che una risata non procurata da lui lo metta in secondo piano; è terrorizzato dalla possibilità che qualcuno possa ridere di lui e fargli perdere ogni credibilità.

Il seduttore è vulnerabile, il carciofo è immortale…

… o almeno questa impressione vuole dare. Spesso finge ferite che non ci sono o le mostra per darsi un tono (e usarle ancora nella sua strategia), oppure si dimostra imbattibile, invulnerabile e così facendo non mostra assolutamente nulla della sua vera natura. Il seduttore invece non teme i suoi punti deboli e li mostra. Sa che se anche lo colpiranno a sangue non lo uccideranno; potrà sanguinare ma poi guarirà. Sa, intanto, che ne sarà valsa la pena perché ha capito di chi fidarsi e chi no. Chi lo ama per ogni suo aspetto (forte o indifeso che sia) lo ama per davvero; tutti gli altri si allontaneranno spontaneamente.

In breve: il seduttore non sa neppure di esserlo, il carciofo ci prova sin troppo a piacere, a volte ci riesce pure, ma non è lui a piacere, bensì l’immagine strategica che ha creato che è solo un riflesso distorto di qualcosa che non è affatto.

Se ti dico questo, è perché voglio che per te la differenza sia chiara.

Ora, per forze di cose, io non posso sapere se i tuoi comportamenti rispecchiano di più quelli del carciofo o del seduttore, ma è importante che tu sappia che, se vuoi migliorare in questo aspetto, è fondamentale che elimini il più possibile gli atteggiamenti da carciofo.

Solo dopo aver fatto questo, i consigli che sto per darti avranno un effetto che ti sorprenderà incredibilmente.

Quindi, vuoi sapere anche tu quali sono le sette cose che ti renderanno immediatamente più seducente?

Andiamo a scoprirle!

  1. Sviluppa il tuo umorismo e cerca sempre di divertirti in ogni cosa che fai.

Quindi evita di essere serioso. Non dico serio, ma serioso! Essere divertente è una cosa seria, sfortunatamente non compresa a sufficienza. Fai tutto con la massima serietà, ma senza prenderti sul serio. Trova in ogni azione che compi qual è l’elemento che può rendertelo divertente: che si tratti di un incontro con un cliente ad una cena con una ragazza (che, se proprio dobbiamo essere sinceri, se a cena con una ragazza non ti diverti, non vedo perché diavolo ci sei uscito insieme).

  1. Comunica le tue passioni, il mondo che ti porti dentro e quello di cui fai parte.

L’errore più comune è quello di puzzare di disperazione. Chi puzza di disperazione dà come messaggio alla persona con cui esce che lei “è la sua unica possibilità”. E ti assicuro che non c’è nulla di meno attraente di una persona che non ha assolutamente nulla se non la (remota) possibilità di farcela con una ragazza. Quindi, quando sei con la persona che vuoi sedurre, coinvolgila nel tuo mondo, con le tue passioni, e renditi conto che un rifiuto da parte sua può di sicuro dispiacerti, ma non è la fine del mondo, perché il tuo mondo è ricco, interessante e appassionante. Ovviamente, questo succede se ce le hai davvero tutte queste passioni. Se non ce le hai inizia a cercartele! Trova qualcosa che ti appassioni e grazie alla quale hai anche la possibilità di conoscere persone nuove.

Spesso si dice di avere a che fare con più donne (o uomini, a seconda del tuo sesso o dei tuoi gusti), in modo di comunicare l’abbondanza. E, nel caso una ti rifiuti, ci sono sempre le altre. L’idea è buona, ma puoi renderla meglio semplicemente impegnandoti in qualcosa che ti piace, che ti soddisfa e che ti fa avvicinare sempre più al tipo di persona che vuoi essere.

  1. Presta la massima attenzione alla persona che hai di fronte.

Questa, prima di essere una qualità del buon seduttore, è la qualità principale di qualsiasi buon comunicatore. È fondamentale smettere di essere nella propria testa, focalizzati sui propri stati d’animo (molto spesso pieni di insicurezze e pipponi mentali di varia misura e specie), e cominciare a portare la propria attenzione sull’altro: su ciò che dice, sul modo in cui lo dice. Apri gli occhi e le orecchie e accogli ogni pezzo di quella persona. In questo modo farai due cose che di solito pochi fanno: la ascolterai davvero e, di conseguenza, imparerai a conoscerla e a comprenderla. (E tanto per ribadire: se non ti va di conoscere una persona, perché diavolo ci stai uscendo insieme?).

  1. Lascia parlare l’altra persona.

Questo è un po’ un corollario del punto precedente.

Tieni presente che: chi domanda comanda. Ovvero ha il potere di spostare la discussione sugli argomenti che preferisce. In più, meno si dice di sé è meglio è. Non tanto perché si crea il famoso alone di mistero, ma perché la mente della persona tenderà a colmare le parti mancanti e, se hai già creato un buon feeling, le colmerà con elementi positivi, che aumentano non solo il senso di curiosità (ovvero la voglia di continuare ad avere a che fare con te) ma anche (di conseguenza) l’attrazione.

  1. Impara a riconoscere il tuo valore e comunicalo.

Questo vuol dire che non devi annullarti. Ovvero essere sempre disponibile, a qualsiasi ora del giorno e della notte, per confessioni, commissioni, accompagnamenti (a casa di un’amica o a casa del tipo con cui vogliono fare cose che non fanno con uno troppo disponibile).

Ciò implica che devi conoscere quali sono i tuoi pregi, ciò che vuoi e ciò che non vuoi. Se la persona che hai di fronte non ti riconosce il tuo valore e ti tratta nel modo che non desideri è tuo assoluto dovere evitarla. Il contrario è un po’ come farsi tatuare WELCOME sul petto e farle da zerbino ogni volta che vuole.

  1. Impara a differenziarti dagli altri e a riconoscere la tua unicità.

Tutti siamo persone diverse e uniche, ma spesso per desiderio di sicurezza tendiamo a coltivare più le abilità che ci rendono simili agli altri che non quelle che ci rendono unici. Fermo restando che entrambe fanno parte di te ed entrambe sono importanti, inizia a coltivare le passioni e i lati del tuo carattere che ti rendono unico, diverso dalla media. In questo modo non solo migliorerai una parte di te, ma svilupperai una capacità di uscir fuori dalla massa, di risultare diverso e questo creerà negli altri curiosità e attrazione.

Mi raccomando, fallo in primo luogo per te stesso. Se metti in atto comportamenti nuovi solo per poter sedurre, finisci solo per comunicare disperazione. Il messaggio che mandi è questo: “Non ho nessuno, così per piacere faccio un sacco di cose nuove così magari vengo notato”. Come vedi, non esprime particolare fascino.

  1. Irradia una forte sicurezza di te, fatta di carisma ed entusiasmo.

Ciò implica che devi avere la certezza di essere nel posto giusto e nel momento giusto. Se credi di non essere in questo posto, allora inizia subito a domandarti cosa puoi fare per esserci. Ripeto: fallo in primo luogo per te. La sicurezza, il carisma, il fascino non sono qualità magiche disponibili a poche persone: chiunque le può ottenere. Esistono vari metodi (la Pnl tanto per dire, così come l’autoipnosi) ma ti assicuro che non c’è niente di più utile che domandarsi “Cosa devo fare per sentirmi nel mio posto giusto?” e metterlo in pratica. In questo modo non solo compi un passo verso la persona che vuoi essere, ma assumi una sicurezza che ha come base le esperienze che ogni giorno vivi per poterti avvicinarti lì dove meriti di stare.

Una delle mie convinzioni è che in realtà le relazioni sono semplici; cominciano a complicarsi solo quando iniziamo a pensare che così come siamo non andiamo bene, così cerchiamo di essere qualcosa di diverso.

Solo quando sei davvero te stesso puoi sedurre, perché vuol dire che in primo luogo sei riuscito a sedurre te stesso.

Quindi, se vuoi continuare ad approfondire questo argomento, voglio proporti di scaricare la mia Survival Guide per il Carisma. Si tratta di un e-book completamente gratuito che ti fornirà le strategie più all’avanguardia per aumentare il tuo carisma personale.

Puoi scaricarlo ora, cliccando qui!

Su di me PNL Corsi

PNL Corsi
Mi presento sono Roberto Castaldo Imprenditore, Business, Corporate e Sport Coach. Sono un consulente aziendale e formatore professionista specializzato nella gestione delle risorse umane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *