Home / Articoli PNL / Percezione del Mondo / La percezione del mondo: come usarla per migliorare la tua comunicazione
pnl-percezione-del-mondo

La percezione del mondo: come usarla per migliorare la tua comunicazione

In questo articolo voglio parlarti della percezione del mondo e di come puoi migliorare la tua comunicazione con dei semplici esercizi che ti aiutano a capire come una persona comunica e percepisce il mondo.

Ti farò vedere come rendere pratiche alcune informazioni teoriche della PNL sulla percezione del mondo e dopo aver letto saprai subito scoprirle parlando con le persone o leggendo ciò che scrivono.

Ricorda: siamo qui per farti ottenere risultati! Quindi preparati subito a leggere e poi a mettere in pratica!

La percezione del mondo: che cosa avviene coi cinque sensi ed i tre canali rappresentazionali

Conosci il detto latino tot capita, tot sententiae?

Si tratta di una locuzione secondo la quale quante sono le teste, altrettanti sono i giudizi.

Possiamo essere d’accordo con questa affermazione e quello che ci interessa capire è in che modo ogni persona sviluppa la propria percezione del mondo e la propria comunicazione.

Per cominciare, ti propongo un’immagine.

Hai presente come funziona un computer?

Un PC prende le informazioni dal lettore dvd, usb, da internet ed altri canali di ingresso e poi li organizza in una serie di programmi.

Qualcosa di simile avviene anche ad ognuno di noi: prendiamo informazioni da una serie di canali di ingresso e poi le organizziamo.

E quali sono i nostri canali di ingresso?

Forse avrai già intuito la risposta…i cinque sensi! Vista, udito, olfatto, gusto, tatto.

Inoltre – secondo il modello della PNL – ciascuno di noi organizza ciò che gli arriva dai cinque sensi attraverso tre canali rappresentazionali: visivo, auditivo, cinestesico.

C’è di più: ogni persona ha un canale rappresentazionale “preferito” tramite il quale comunica le informazioni che riceve.

E sai quanto è importante per la tua comunicazione conoscere il tuo canale rappresentazionale “preferito” e quello della persona con cui stai parlando?

Te lo spiego subito nelle prossime righe.

La percezione del mondo e i tre canali rappresentazionali

Come ti ho appena detto, la percezione del mondo di ciascuno di noi e la relativa comunicazione può essere maggiormente visiva, auditiva o cinestetica.

Entriamo più nel dettaglio per capire meglio la differenza.

(Ti avverto: per semplicità chiamerò “visivi”, “auditivi” o “cinestesici” per indicare le persone ed il loro rispettivo canale “preferito”. Attenzione però: si tratta di una caratterizzazione esemplificativa e non di una classificazione rigida della persona!)

Ti sarà già chiaro che il visivo utilizza prevalentemente gli occhi, l’auditivo le orecchie, il cinestesico il tatto, l’olfatto, il gusto, le sensazioni ed il movimento.

Probabilmente ora ti starai chiedendo: come faccio a distinguere la percezione del mondo e la comunicazione di un visivo da quella di un auditivo o cinestesico?

E sto proprio per rispondere a questa domanda: seguimi!

La percezione del mondo e i tre canali rappresentazionali: come distinguere visivo, auditivo e cinestetico.

Ci sono due modi per distinguere le diverse percezioni del mondo e le relative comunicazioni:

  1. il primo è fare attenzione alle parole che una persona usa
  2. il secondo è notare il suo modo di parlare, respirare e gesticolare

Quando una persona descrive le sue esperienze, sceglie spontaneamente le parole che reputa più giuste per comunicare la sua percezione del mondo.

Fai dunque attenzione ai verbi, agli aggettivi ed agli avverbi che una persona usa quando comunica con te.

Ad esempio, se la persona utilizza maggiormente termini come:

  • “guardare, vedere, appare, colorato, occhiata, a colpo d’occhio” etc sta usando come canale preferenziale il visivo
  • “rumore, risuona, ritmo, tono, ronzio, proclamare, per modo di dire, prestare orecchio” etc sta attivando il canale uditivo
  • “sentire (inteso come sensazione), toccare, concreto, afferrare, cogliere, prendere in mano la questione” ecco che sta facendo uso del canale cinestesico

Chiaro? Adesso, dopo le parole utilizzate per il punto 1, possiamo passare al punto 2.

Come ti dicevo, per scoprire il canale rappresentazionale “preferito” di una persona puoi notare il suo modo di parlare, respirare e gesticolare.

La percezione del mondo dei “visivi” è centrata sul “guardare”.

Il visivo è riconoscibile da postura eretta, respirazione alta, tono di voce alto e ritmo veloce e, segnale importante, gesticola verso l’alto.

 

 

 

La percezione del mondo dei “cinestesici” è orientata sul “sentire”.

Il cinestesico è riconoscibile per una posizione più curva, quasi ripiegata su se stessa. La respirazione è molto bassa come il suo tono di voce e, segnale importante, gesticola verso il basso.

 

 

 

La percezione del mondo degli “auditivi” poggia sull’ascolto.

L’auditivo è riconoscibile perché spesso assume la posizione del telefono: testa inclinata con la mano vicino all’orecchio, la sua respirazione è media, il tono di voce risuona come una cantilena e, segnale importante, gesticola all’altezza del petto.

 

 

Bene! Adesso hai abbastanza informazioni ed è arrivato il momento di metterle subito in pratica.

La percezione del mondo: come metterla in pratica e migliorare subito la tua comunicazione

Facciamo un attimo il punto della situazione.

  • Ognuno di noi ha una sua percezione del mondo che puoi scoprire da come comunica
  • Uno dei canali di organizzazione di questa percezione del mondo sono i cinque sensi ed i canali rappresentazionali secondo il modello della PNL
  • Questi canali rappresentazionali sono visivo, auditivo e cinestesico
  • Puoi scoprire qual è il canale “preferito” della percezione del mondo di una persona in base alle parole, alla postura, alla respirazione, al tono di voce ed al modo di gesticolare usati

A questo punto, ci sono due domande che voglio farti:

  1. Perché secondo te è importante comunicare usando il canale “preferito” della persona con cui stai parlando?
  2. Come puoi far diventare queste informazioni sulla percezione del mondo una tua competenza pratica?

Rispetto alla prima domanda, ti chiedo semplicemente di mettere in pratica quello che hai imparato in questo articolo, notare che cosa succede quando comunichi usando il canale preferito della persona con cui parli e di scrivere nei commenti i tuoi risultati.

Per la seconda domanda, ti do un piccolo esercizio da fare:

  • Prendi il tuo smartphone ed apri WhatsApp o Facebook
  • Leggi una delle ultime conversazioni che hai avuto, nota le parole usate dalla persona con cui hai parlato e verifica se prevale il canale visivo, auditivo o cinestesico

C’è una grande differenza tra chi ha letto soltanto di PNL e chi invece la mettere in pratica senza fare il fenomeno: lo riconosci dal fatto che trova modi creativi per applicarla alla vita di tutti i giorni, evita di andare in giro a dire alle persone « tu sei visivo, tu sei cinestesico » e perché ha sempre in mente il risultato positivo che vuole ottenere dalla comunicazione.

Adesso tocca a te: fai l’esercizio, metti in pratica e scrivimi nei commenti i risultati che hai ottenuto!

Buon lavoro e…ho solo un’ultima cosa da dirti!

La percezione del mondo: come metterla in pratica e migliorare subito la tua comunicazione in maniera eccellente col PNL Practitioner

Sto per dirti qualcosa che potrebbe farti molto piacere.

Cosa penseresti se ti dicessi che questa è solo la punta dell’iceberg della percezione del mondo che puoi applicare per migliorare la tua comunicazione?

Esiste un mondo intero dietro alla percezione del mondo – e pensa che non siamo ancora entrati nel dettaglio – e finora ci siamo “limitati” soltanto ai cinque sensi ed ai tre canali rappresentazionali.

Sono sicuro che hai già capito quanto puoi migliorare la tua comunicazione comprendendo sempre più la percezione del mondo delle persone con cui parli e tutta una serie di informazioni che forse chi hai davanti nemmeno nota di sé.

E nel PNL Practitioner tratteremo in maniera approfondita e completamente pratica la percezione del mondo e la comunicazione dal vivo, farai esercizi ed esperimenti da solo, in coppia ed in gruppo con me ed altri 5 tutor che ti daranno feedback costanti e ti faranno notare quei dettagli che al momento non sei capace di notare da solo.

Immagini quanti litigi ed incomprensioni in meno, quanta chiarezza nella comunicazione con i tuoi clienti o con persone che conosci da subito, quanti successi nelle relazioni puoi avere migliorando con queste informazioni la tua comunicazione?

Clicca qui e vai subito oltre la punta dell’iceberg.

Ad maiora

Dr. Roberto Castaldo

 

 

Su di me Roberto Castaldo

Roberto Castaldo
Mi presento sono Roberto Castaldo Imprenditore, Business, Corporate e Sport Coach. Sono un consulente aziendale e formatore professionista specializzato nella gestione delle risorse umane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *