Home / Articoli PNL / Non arrenderti mai!

Non arrenderti mai!

Ci sono tanti esempi nella storia di uomini che, nonostante siano stati messi a dura prova dalla vita, sono riusciti ugualmente, grazie alla loro caparbietà, a realizzare imprese straordinarie.

Nel mondo dello sport, in particolare, si possono trovare tante storie incredibili, che sfidano le leggi della natura e che possono far riflettere tutti quelli che si abbattono davanti al primo ostacolo.

Partiamo da una bambina americana, affetta da poliomelite e costretta a camminare con un ingombrante tutore metallico alla gamba sinistra. Siamo negli anni ’50, nel Tennessee, e conosciamo bene le condizioni disagiate in cui erano costrette le persone di colore. La dolce bimba, ventesima di 22 figli, è obbligata a percorrere più di 80 km all’andata e altrettanti al ritorno per effettuare le terapie necessarie nella struttura ospedaliera più vicina alla sua città. La sua voglia di guarire era più forte di qualsiasi cosa e una volta superata la malattia, cominciò ad allenarsi duramente con la stessa forza di volontà per coronare il suo sogno: disputare le Olimpiadi.

Non solo ci riuscì, ma nel 1960, a Roma, vinse la medaglia d’oro dei 100 metri piani, stabilendo il nuovo record mondiale, che però non le fu riconosciuto a causa del forte vento a favore. Ma era solo questione di giorni. Il record del mondo arrivò, insieme ad un’altra medaglia d’oro, nella staffetta 4×100. E pensare che meno di 10 anni prima, Wilma Rudolph era solo una bambina poliomelitica destinata a restare zoppa…

Tutti conosceranno Pelè e Maradona, ma forse pochi sanno chi era “l’angelo dalle gambe storte”… In tenera età i medici lo dichiararono infermo poiché aveva la spina dorsale deformata e il bacino ne risentiva talmente da avere una gamba di 6 centimetri più corta dell’altra. Come se non bastasse, nemmeno un intervento chirurgico riuscì a risolvere i gravi problemi che aveva anche alle ginocchia.

Eppure, l’unica passione di Manoel Francisco dos Santos era il calcio, tanto da giocare tutto il giorno con i compagni nel quartiere dove viveva. Gli fu affibbiato un soprannome, “garrincha” (un uccellino dalle gambe storte e magroline) col quale poi fu conosciuto in tutto il mondo. Chiamato anche “l’angelo dalle gambe storte”, disputò tre finali mondiali con la sua nazionale, il Brasile, che anche grazie ai suoi numeri da fuoriclasse, si aggiudicò le edizioni del 1958 in Svezia e del 1962 in Cile, e ancora oggi è considerato uno dei migliori interpreti del ruolo di ala destra della storia del calcio e tra i migliori dribblatori di tutti i tempi.

Evidentemente, la forza e l’energia che riescono a dare i sogni sono più potenti di qualsiasi altra cosa. Tutto quello che accade nelle nostre vite può abbatterci o innalzarci in un solo istante, dipende sempre dal peso che noi diamo alle cose, alle spiegazioni che inutilmente ci affanniamo a dare e, concretamente, al modo in cui reagiamo, ci rialziamo e ripartiamo alla volta di un nuovo grande obiettivo.

Questa è la PNL! La disciplina della motivazione, dello star bene con se stessi, della sospensione del giudizio e del raggiungimento dell’eccellenza umana, che trova espressione a Napoli nel corso PNL Practitioner tenuto dal dott. Roberto Castaldo, Master Trainer PNL e fondatore della società 4 M.A.N Consulting.

PS : scopri i tuoi talenti ed ottieni risultati eccezionali in ogni ambito, visita il sito www.pnlcorsi.it e richiedi informazioni sui prossimi eventi PNL.

Su di me Roberto Castaldo

Mi presento sono Roberto Castaldo Imprenditore, Business, Corporate e Sport Coach. Sono un consulente aziendale e formatore professionista specializzato nella gestione delle risorse umane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *