Home / Articoli PNL / Movimenti oculari / Movimenti Oculari

Movimenti Oculari

Nell’articolo PERCEZIONE DEL MONDO abbiamo parlato dei canali rappresentazionali e di come sia importante capire il canale preferito dal nostro interlocutore per poter entrare più facilmente in relazione con lui/lei.

Ti ho anche parlato di come puoi capire quale è il canale rappresentazione primario della persona con cui stai dialogando mediante l’ascolto attento delle parole che utilizza e dall’osservazione della sua fisiologia.

Ora voglio spiegarti come puoi aiutarti ulteriormente in questa scoperta.

Il “segreto” (passami il termine) più importante che ti può insegnare la PNL è che TUTTE le informazioni sono utili a comprendere che tipo di rappresentazione (mappa) sta usando il tuo interlocutore, per cui MAI E POI MAI devi commettere l’errore di dare giudizi di valore sui tuoi interlocutori. Questo creerebbe dei preconcetti che potrebbero metterti nella condizione di filtrare negativamente la quantità di informazioni utile ai tuoi scopi.

A tal proposito, ti svelo una tecnica molto potente che può aiutarti a capire quale è il sistema rappresentazionale dominante del tuo interlocutore: guarda come muove gli occhi!

I segnali visivi

Osservando una persona che sta immaginando o costruendo un’immagine visiva noterai che muoverà gli occhi in alto a destra. Nel “Visivo Costruito” il nostro interlocutore accede all’immaginazione visiva, creando o inventando eventi visivi non accaduti.

Se invece muove gli occhi in alto a sinistra, sta ricordando un’immagine visiva. Nel “Visivo Ricordato” il nostro interlocutore accede alla memoria visiva in merito ad eventi esistenti, reali e depositati nei suoi ricordi.

Se guarda davanti a sé con lo sguardo fisso nel vuoto, è nello stato di “fuori fuoco visivo”, ossia sta pensando ad una serie di immagini.

I segnali uditivi

Se una persona muove gli occhi verso destra, all’altezza delle sue orecchie, sta costruendo un suono. Nell’ “Uditivo Costruito” il nostro interlocutore accede alla sua immaginazione uditiva per creare eventi legati a ragionamenti e discussioni di pura fantasia.

Se invece li muove verso sinistra, significa che sta ricordando un suono o una frase pronunciata da qualcuno nel passato. Nell’ “Uditivo Ricordato” il nostro interlocutore accede alla sua memoria uditiva ricordando eventi legati a discussioni e ragionamenti realmente accaduti.

Segnali cinestesici

Se muove gli occhi in basso a sinistra, sta parlando tra sé e sé (uditivo-digitale). Nell’ “Uditivo Digitale” o dialogo interiore, il nostro interlocutore accede ad un dialogo interno (tra sé e sé) comunque collegabile alla mappa Cinestesica.

Se notate qualcuno guardare in basso a destra, la persona in quel momento sta tornando ad una sensazione provata in passato o si sta chiedendo “Che cosa provo rispetto a ciò che ho visto/sentito?”

Riepilogando:

Su di me Roberto Castaldo

Mi presento sono Roberto Castaldo Imprenditore, Business, Corporate e Sport Coach. Sono un consulente aziendale e formatore professionista specializzato nella gestione delle risorse umane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *