Home / Articoli PNL / Metodo REL: studiare bene e velocemente

Metodo REL: studiare bene e velocemente

Oggi è venuta a trovarmi in ufficio la mia amica e collega Gemma Marrazzo, coach, counselor, master pratictioner di pnl ed esperta di apprendimento e ha iniziato a parlarmi dell’innovativo metodo che ha creato, il metodo REL.

Così ho deciso di intervistarla, di modo da far conoscere anche a te questa innovativa tecnologia di apprendimento.

R.C.: Ciao Gemma, cosa vuol dire REL e come nasce?

G.M.: Il metodo REL (rapid ecologic learning), nasce dalla mia esperienza nel campo dell’apprendimento in generale e nello specifico nell’apprendimento veloce.

Quando mi sono approcciata alle tecniche di apprendimento veloce è stato per necessità. Venivo da una laurea che mi aveva fatto “buttare il sangue” perchè per conseguirla ho dovuto rinunciare alla mia vita privata e sociale. In sintesi mi sono chiusa in casa con la testa china sui libri dalla mattina alla sera. Alla fine mi sono laureata in 4 anni e mezzo (quindi comunque fuori corso anche se di poco)con 108 (non il massimo).

R.C.: Un risultato non particolarmente soddisfacente dopo tutta la fatica fatta!

G.M.: Esattamente. Quando ho iniziato a fare formazione e a conseguire le specializzazioni post laurea, l’esigenza di imparare in fretta era diventata molto forte e le tecniche di studio classiche, quelle che avevo appreso a scuola, non mi davano i risultati che volevo.

R.C.: Quindi cosa hai fatto?

G.M.: Ho iniziato a guardarmi in giro, sino a quando non ho conosciuto un esperto di formazione che non nomino… ma che tu conosci molto bene di fama!

R.C.: Non ti preoccupare, non importa il nome. Ti va di parlarmi di lui?

G.M.: Si era formato con una’azienda che si occupava di fare corsi di memoria. Le tecniche proposte erano quelle classiche, che ormai sono più che note anche in Italia già dalla fine degli anni ’90. Posso dirti che ho trovato un enorme giovamento, ma c’era qualcosa che continuava a crearmi ancora insoddisfazione.

R.C.: In effetti, se non mi sbaglio, sono le stesse che sono anche state divulgate in edicola in forma di fascicoletti, giusto?

G.M.: Proprio quelle! Le trovo efficaci ma… almeno per me mancava ancora qualcosa. Quindi ho fatto l’unica produttiva: ho continuato a studiare, ad applicare e soprattutto ho cominciato a cercare veri esperti di memoria da cui poter imparare.

R.C.: Prima di passare al tuo metodo, mi spieghi quali sono le maggior difficoltà che incontrano gli studenti quando si approcciano alle vecchie tecniche di memoria?

G.M.: Il problema per chi si approccia è che all’inizio è estremamente motivato, ma questa motivazione si trasforma spesso in disagio perché queste tecniche sono estremamente farraginose e hanno bisogno di un mesetto di tempo per essere implementate e diventare naturali. Ovviamente, di solito, in questi casi i formatori attribuiscono il disagio alla cattiva volontà e se ne lavano le mani.

R.C.: Quindi in cosa si distingue il tuo corso?

G.M.: Nell’approccio. Non possiamo illuderci che una tecnica sia sufficiente, se non si lavora sulle credenze limitanti, su tutto ciò che crediamo debba essere uno studio produttivo e in realtà è solo un modo per non utilizzare il nostro pieno potenziale.

R.C.: Cosa intendi nello specifico?

G.M.: Per anni noi abbiamo appreso in modo naturale e creativo… poi ci siamo seduti dietro i banchi di scuola e ci hanno detto come dovevamo studiare, quanto tempo e con quali modalità. Nei compiti in classe segnavano in rosso ogni nostro errore, mentre non c’era neppure uno scarabocchio su tutte le cose fatte bene. Questa mentalità ha creato una vera castrazione alla capacità di apprendere. Se prima non si destruttura tutto questo, la tecnica è completamente inutile.

R.C.: E tu come fai a scardinare tutto questo?

G.M.: Con un mix di tecniche di coaching, programmazione neuro-linguistica e… ipnosi.

R.C.: Mi hai convinto, quasi quasi mi iscrivo anche io!

Gemma, per l’occasione, ha anche scritto un libro, Le sette strategie dei geni. Quindi, se vuoi continuare ad approfondire queste tematiche, puoi scaricarlo già adesso.

Ti consiglio di farlo immediatamente, se vuoi studiare più velocemente e in modo di gran lunga più efficace.

Su di me Roberto Castaldo

Mi presento sono Roberto Castaldo Imprenditore, Business, Corporate e Sport Coach. Sono un consulente aziendale e formatore professionista specializzato nella gestione delle risorse umane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *