Home / La storia della PNL: che cos’è, i protagonisti ed i primi libri sull’eccellenza umana

La storia della PNL: che cos’è, i protagonisti ed i primi libri sull’eccellenza umana

In questo articolo voglio mostrarti la storia della PNL, il suo significato ed i benefici che porta nella tua vita.

Lo farò spiegandoti che cos’è, raccontandoti gli eventi del suo sviluppo e della sua diffusione.

Cominciamo subito!

La storia della PNL: che cos’è la Programmazione Neuro Linguistica

La PNL è una disciplina nata attraverso una struttura metodologica studiata per raggiungere l’eccellenza nella vita quotidiana e si basa sulla creazione di modelli derivati dall’osservazione di persone eccellenti, che riscuotono o hanno riscosso grandissimo successo in campi diversi della loro vita.

L’espressione PNL, che è l’acronimo di Programmazione Neuro-Linguistica (in inglese NLP – NeuroLinguistic Programming), si riferisce a processi inconsci che impieghiamo per attuare un certo comportamento ed i relativi risultati ottenuti.

Ogni parte di cui è composta la definizione è fondamentale per capire meglio di cosa stiamo parlando:

  • Programmazione: indica il modo in cui, di solito, pensiamo o ci comportiamo.

    I
    programmi consistono in una sequenza di step che producono automaticamente determinati risultati in circostanze diverse.

Ciascuno di noi opera secondo determinati “programmi” e con la PNL possiamo sia scoprire i programmi che una persona sta utilizzando ed i risultati conseguenti ma – soprattutto – possiamo cambiare sia i nostri programmi che quelli dei nostri interlocutori per ottenere risultati desiderati.

  • Neuro: si riferisce al sistema nervoso. La nostra percezione del mondo arriva al cervello attraverso il sistema nervoso in quanto i canali in input sono i cinque sensi.

Uno dei primi risultati che otterrai, utilizzando la PNL, è conoscere il modo in cui elabori la tua esperienza soggettiva e la “traduci” in pensieri consci ed inconsci.

  • Linguistica si riferisce al linguaggio ed in particolare all’uso che ne facciamo per dare un senso alle nostre percezioni.

Ciascuna di queste 3 “parti” di cui si compone la PNL rappresenta la base per creare modelli di pensiero ed azione derivanti dalle persone eccellenti, che puoi scoprire leggendo le prossime righe.

La storia della PNL: il Modellamento delle persone eccellenti

La storia della PNL ci mostra inoltre che la sua essenza basa radici nella convinzione che tutti possiamo ottenere risultati eccellenti imparando come le altre persone producono i loro risultati.

Questo processo prende il nome di Modellamento.

Il Modellamento consiste anzitutto nell’individuare una persona che ottiene risultati eccellenti in un determinato campo.

Una volta individuata, possiamo “studiarla” nei minimi dettagli, fare osservazioni e domande e prendere informazioni su:

  • il suo modo di parlare, cioè la struttura del linguaggio;
  • la sua fisiologia, cioè come si muove;
  • la sua struttura di pensiero, le convinzioni e i valori, consci ed inconsci.

Modellando queste informazioni possiamo adottare un nuovo modo di pensare e di agire che ci consente di migliorare sensibilmente i nostri risultati.

Sei curioso di sapere come sono nati la PNL ed il Modellamento? Tutto è cominciato da…leggi sotto!

La storia della PNL: i primi libri dei pionieri Bandler e Grinder che modellano 3 terapeuti eccellenti

La PNL è nata negli anni Settanta dal lavoro dei suoi due co-fondatori, Richard Bandler e John Grinder, che hanno esaminato, studiato e spiegato come gli schemi ricorrenti (programmazione) creati dall’interazione tra il sistema nervoso (neuro) e le strutture linguistiche (linguistica) influenzino il nostro corpo e i nostri comportamenti.

John Grinder veniva dal campo della Linguistica, mentre Bandler veniva dalla Matematica e dalla Terapia della Gestalt: entrambi erano motivati allo studio dell’eccellenza umana e, a tal fine, hanno girato il mondo per osservare le persone eccellenti che producevano grandi risultati, tirando così fuori delle tecniche di facile utilizzo da applicare in ogni campo della vita quotidiana.

Il loro studio iniziò sul concentrarsi su alcuni psicoterapeuti eccellenti, capaci di produrre cambiamenti e guarigioni in modo efficace e con estrema continuità.

Bandler e Grinder modellarono tre terapisti di successo, cercando di scoprire la differenza che “faceva la differenza”, ovvero quell’elemento differenziante che faceva emergere queste persone dalla massa.

I due studiosi spesso si chiedevano:

– “In che cosa il modo di pensare e di comportarsi di questi individui era diverso?”

– “Come faceva questa differenza a produrre risultati così positivi?”

Il primo che fu incontrato dai due giovani studiosi fu Fritz Perls, noto come il fondatore della Psicoterapia della Gestalt, e colui che la perfezionò insieme ad altri colleghi, fino a trasformarla in uno strumento terapeutico globale; Perls si allontanò dal modello psicoanalitico, nel quale si analizza il passato, per osservare, invece, ciò che accade nel presente, considerato la chiave del cambiamento.

La seconda fu Virginia Satir, terapeuta della famiglia e autrice dello sviluppo di un nuovo approccio basato sull’idea che nel comportamento delle persone siano rilevabili alcune aree-chiave della personalità (conosciute come “categorie di Satir”).

Dopo la morte della studiosa, molte sue idee si sono ampiamente diffuse. Proprio dallo studio di Virginia Satir, emerse la sua grande empatia e il suo spettacolare stile terapeutico che portò i due a focalizzarsi sul modello linguistico utilizzato a partire dal quale furono estratti molti altri modelli linguistici, oggi alla base delle tecniche di PNL.

Successivamente, la loro osservazione si avvicinò al lavoro di Milton H. Erickson, un medico noto come uno dei maggiori e più efficaci esperti di ipnosi clinica.

Il suo uso del linguaggio e dell’ipnosi diventò tanto celebre da nominare un intero filone come “ipnosi ericksoniana”. I due studiosi hanno modellato il linguaggio di Erickson producendo un vero e proprio modello che prende il nome di “Milton Model”.

Dallo studio di questi tre grandi terapeuti e dei loro stili di comunicazioneBandler e Grinder pubblicarono due libri importanti:

– La struttura della magia;

– I modelli della tecnica ipnotica di Milton H. Erickson.

La storia della PNL: Dilts, Robbins e la PNL si diffonde in tutto il mondo grazie ai suoi protagonisti

Alla fine degli anni Settanta, un allievo di Bandler, particolarmente capace, Robert Dilts, incominciò a sviluppare con lui i primi postulati della PNL.

Ancora oggi, Dilts è riconosciuto come colui il quale ha portato avanti lavori di ricerca e sviluppo in svariati campi, avendo un approccio molto scientifico, dalle applicazioni aziendali alla cura delle malattie ritenute incurabili.

Con la pubblicazione di successivi tre libri, agli inizi degli anni ottanta:

  • La metamorfosi terapeutica;
  • Ipnosi e trasformazione;
  • La ristrutturazione;

La diffusione della PNL crebbe in maniera considerevole, tanto che a metà degli anni ottanta, un giovane e promettente, Anthony Robbins, partecipando ai corsi di PNL di Bandler e Grinder e capendone l’importanza e l’originalità metodologica, scrisse un best seller “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri” che è divenuto ben presto il principale strumento di divulgazione della PNL in tutto il mondo, rendendo così questa disciplina accessibile a tutti.

Col passare del tempo:

  • Robbins divulgò la PNL in corsi sempre più numerosi di partecipanti assetati e curiosi. 
  • Bandler diventò un punto di riferimento a livello mondiale dei corsi di specializzazione in PNL aperti al pubblico. 
  • Grinder si ritirò dalla carriera accademica per dedicarsi alla formazione in grandi aziende e grandi organizzazioni.

Ad oggi, Richard Bandler continua tutt’oggi il suo lavoro  affiancato da John La Valle – uno straordinario formatore e consulente – che si è nel tempo specializzato nelle più avanzate applicazioni della PNL al business ed alla persuasione; coautore, insieme a Bandler, del libro “Persuasion engineering”.

Gli sviluppi della PNL si amplificano sempre di più in diversi ambiti della vita quotidiana, aprendo nuove frontiere che spaziano dalla psicoterapia alla comunicazione efficace, all’apprendimento rapido, alla vendita, al business, al public speaking, alla leadership, alle prestazioni sportive, al benessere e alla salute.

Ponendo le basi sul principio del “modellamento delle persone eccellenti”, la PNL oggi è la metodologia più all’avanguardia ed in evoluzione perché offre modelli, risorse e tecniche utilizzabili da tutti coloro che abbiano voglia di avanzare e migliorare in ogni campo della propria vita.

La storia della PNL: il presente e come metterla in pratica

Ora – dopo queste poche informazioni – sicuramente avrai iniziato a comprendere quanto lavoro e studio c’è dietro lo sviluppo della PNL: e questa è solo la punta dell’iceberg.

C’è una differenza tra la PNL e tante altre discipline nella crescita personale: i risultati straordinari che puoi ottenere quando sai governare questa affascinante materia.

La PNL non è solo un insieme di tecniche ma diventerà per te uno stile di comportamento e quando questo avverrà sarai anche tu una persona di successo, in grado di produrre risultati eccellenti.

E se vuoi farlo subito, scopri come usare la PNL per ottenere risultati eccellenti nella tua vita col nostro PNL Practitioner, il corso che ti rilascia il primo livello di certificazione internazionale in PNL.

Ad maiora

Dr. Roberto Castaldo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *