Home / Articoli PNL / Come si Impara a Pensare Positivo anche nei Giorni “No”

Come si Impara a Pensare Positivo anche nei Giorni “No”

Come si impara a pensare positivo: 3 strategie potenti e super efficaci anche nei Giorni “No”

Come si impara a pensare positivo: chi non vorrebbe essere positivo ed ottimista, vedere sempre il lato buono delle cose e comportarsi da persona positiva anche nelle giornate “no”?

In questo articolo-guida trovi 3 strategie potenti su come pensare positivo e vivere finalmente una vita al massimo del tuo potenziale, piena di successi e senza niente e nessuno che ti scoraggi o butti giù.

Continuando a leggere potrai finalmente fare tuo l’atteggiamento positivo delle persone di successo ed ottenere importanti trasformazioni come sentirti più sicura/o di te, avere maggiore fiducia nelle persone ed essere più veloce ed efficace in ciò che fai.

Pronta/o a vivere positivo? Andiamo subito ad allenarci!

Come si impara a pensare positivo: la differenza che ti porta al successo.

Non importa se l’hai vista dal vivo o online. 

Se qualcuno ti chiede di pensare ad una persona positiva, ti verrà in mente una persona ottimista, sicura, determinata e capace di agire con successo anche davanti alle difficoltà o ai momenti “no”. 

Il fatto è che se chiedi alla maggior parte delle persone positive come essere positivi nella vita… spesso non ti sanno rispondere, perché per loro è qualcosa di naturale! 

Oppure ti spiegano qualcosa su “come fa”, ma non sanno darti strategie precise su come pensare ed agire.

È qui che con la PNL fai la differenza. 

Nell’opinione comune, una persona positiva “è nata positiva”, è “fortunata” o “è cresciuta così” – con buona pace per chi “non è nato positivo” – con la PNL lo scenario è completamente diverso. 

Se qualcuno sa fare bene qualcosa, possiamo imparare la sua strategia. 

Quindi non solo è giusto chiederti come si impara a pensare positivo, ma devi sapere che la positività è qualcosa che puoi apprendere.

Ecco che con la PNL puoi osservare il comportamento di chi pensa positivo e ricavare delle strategie semplici e concrete per fare pensieri positivi sulla vita ed azioni positive. 

Ho anche una buona notizia: qualcuno ha già fatto il lavoro al posto tuo. 

Nel corso delle ricerche del Dr Roberto Castaldo in PNL, Coaching e Neuroscienze sono state individuate le 3 caratteristiche più importanti delle persone positive.

Sono quelle caratteristiche essenziali che fanno la differenza tra chi è capace di essere positivo anche nei giorni “no” e chi invece di crearsi immagini positive si ferma davanti alle difficoltà. Tu chi vuoi essere dei due? 

Se vuoi essere positivo anche nei giorni “no”, prendi carta e penna – ti aspettano anche degli esercizi – e continua a leggere con attenzione. 

Il pensiero positivo non sarà mai più un segreto per te: ecco i 3 tesori delle persone positive.

Sei già una persona di grande positivita’ da quando hai cominciato a leggere questo articolo. Ora che farai tue le 3 caratteristiche delle persone positive vedrai aumentare a dismisura la tua sicurezza, fiducia ed efficacia ed allora davvero non ci saranno più limiti a tutto quello che potrai realizzare. 

Ecco a te le 3 caratteristiche più importanti delle persone positive che ti rendono subito concreti i benefici di tenere un atteggiamento mentale positivo. 

Una persona positiva: 

  1. Ha smesso di paragonarsi ad altre persone
  2. Ha detto basta al cercare l’approvazione altrui ad ogni costo
  3. Ha abbandonato la “dipendenza” dal risultato 

Per sviluppare queste caratteristiche,  nei 7 giorni del PNL Practitioner ogni partecipante ha il supporto di 2 Trainer e 4 Tutor, che lo allenano a mettere in pratica secondo il suo stile di apprendimento, superando tutti i blocchi che gli impediscono di diventare una persona positiva. 

Certo, sul pensiero positivo esercizi ne trovi a milioni su Google, ma quando hai un modello ed una strategia e sai esattamente a cosa lavorare con uno staff che ti supporta, i risultati sono assolutamente superiori. 

Fra poco potrai usare carta e penna perché sto per condividere 3 esercizi potenti da fare ogni giorno per diventare una persona positiva in modo rapido ed efficace ed avere immediatamente risultati. 

#1 Come pensare positivo: abbandona gli inutili paragoni!

Guarda quello/a com’è forte! Io invece…

Come si impara a pensare positivo? In 1 sola mossa, parti proprio da questo suggerimento: smettila di fare paragoni con le persone! 

È vero: sin da piccoli, in famiglia o a scuola, siamo stati continuamente paragonati in modi e contesti diversi. Il problema è che da ogni paragone viene fuori un “vincitore” ed uno “sconfitto” che spesso viene colpito nell’autostima. E non è questione di come scacciare i pensieri negativi, ma di evitare proprio certi pensieri.

Quindi basta con i paragoni! Come essere positivi? L’unico vero paragone da fare è quello con te stesso. 

Ciò che conta è fare un po’ più di ieri, un po’ meno di domani e farsi queste domande ogni giorno per sviluppare un atteggiamento positivo. 

Che cosa ho fatto bene oggi?

Che cosa saprò fare domani che non sapevo fare oggi?

Che tipo di persona voglio diventare? 

Queste sono le domande per allenarci ad essere ottimisti perché puntano a risultati che sono sotto il nostro controllo e dipendono solo da noi. 

Primo esercizio: fatti queste 3 domande ogni giorno – a fine giornata – dedicando 21 minuti per 21 giorni consecutivi secondo la Teoria 21 Minuti.

Pensare positivo aiuta… soprattutto se diventa un’abitudine: 21 minuti e 21 giorni sono il periodo sufficiente per allenarti a diventare una persona positiva e sicura, senza la negatività che ti viene dal paragonarti agli altri. 

#2 Pensiero positivo del giorno: basta cercare l’approvazione altrui!

Se il primo passo da fare per vivere positivo è smettere di fare paragoni, il secondo è smettere di cercare l’approvazione delle persone ad ogni costo!

Ascolta questa storia. 

C’era una volta una coppia che amava viaggiare e decise di partire con il proprio bambino ed un asino.

Una volta arrivati nel primo paese, gli abitanti videro i genitori camminare a piedi ed il bambino sull’asino e mormorarono: « che bambino maleducato! Lui sull’asino ed i genitori a tirarlo ».

Sentendo queste parole, la mamma fece scendere il bambino dall’asino perché non voleva che si parlasse male del figlio. Al suo posto, salì il papà.

Giunti in un’altra città, alcuni passanti borbottarono: « che vergogna! Il signore sta sull’asino mentre il figlio e la moglie devono tirarlo da giù ».

Dispiaciuto del commento, il papà decise di far salire la moglie, ma nel corso del viaggio non mancarono altri commenti: « guardate! Un pover’uomo che ha lavorato tutto il giorno lascia salire la moglie ed il figlio piccolo resta giù… chissà che razza di madre dev’essere questa signora! ». 

I tre, ormai non sapendo più che cosa fare, decisero di sedersi tutti sull’asino e riprendere il viaggio, quando altri viaggiatori gli fecero notare: « siete delle bestie! Come vi permettete di affaticare così il povero asino? ».

Ormai scoraggiati, decisero di fare l’ultima cosa possibile: scendere tutti dall’asino e proseguire a piedi il cammino. Ma anche questo non bastò: appena arrivati a destinazione furono accolti da tante risate: « ecco tre stupidi che camminano quando potrebbero farsi portare dall’asino! » 

Questa storia contiene un insegnamento importante. 

È ok non piacere a tutti. È ok che ci siano persone che non la pensano come te.

In positivo ed in negativo, si parlerà sempre di te! Semplicemente, accetta questa cosa come un fatto e non come un tuo “difetto” e scegli tu che cosa approvi e che cosa no perché – come hai visto nella storia – se non lo fai tu… lo farà qualcun altro! 

Secondo esercizio: osserva ciò che fai ogni giorno e nota – a fine giornata – se ci sono state azioni che hai fatto per avere in cambio l’approvazione delle persone. 

Una volta che hai trovato queste azioni fatte per avere approvazione… ricordati della famiglia con l’asino! 

#3 Come si impara a pensare positivo e stare in pace con tutto

Quando le cose vanno come voglio mi sento un leone. Quando non vanno mi sento un…

 Il terzo ed ultimo passo per diventare un faro di positivita’ è… smettila di dipendere dal risultato! 

Prima di conoscere la PNL, tanti miei clienti erano sempre stressati, demotivati o arrabbiati perché volevano avere tutto sotto controllo: appena qualcosa non andava come volevano, il loro stato emotivo andava sottozero!

Il problema è che… spesso i tuoi risultati non dipendono solo da te, ma da tante altre persone e tante altre variabili!

Eppure, quando sai precisamente che cosa dipende da te e lo fai al 100% delle tue possibilità, puoi vedere da subito la tua soddisfazione salire a livelli altissimi e trovare soluzioni inaspettate a tanti problemi “difficili”. 

Questo è uno dei più concreti benefici di tenere un atteggiamento mentale positivo ed è anche uno dei primi che puoi notare su te stesso. 

Terzo esercizio: fai ogni giorno la lista delle “cose da fare” e distingui – rispetto ai risultati che vuoi ottenere – ciò che “dipende da te” da ciò che “non dipende da te”.

Se fai questo esercizio con costanza avrai un enorme miglioramento nel pensiero positivo e nella gestione dello stato emotivo. 

Con questo esercizio otterrai inoltre un livello superiore di chiarezza e soddisfazione proprio perché ti concentrerai sui risultati che dipendono solo da te e sarai sempre positivo perché sarai in grado di dare il massimo nelle tue attività.

Più positivi, sicuri, veloci ed efficaci con un Corso straordinario

Bene! 

Con questo articolo, hai con te i 3 esercizi più potenti su “come si impara a pensare positivo” frutto delle ricerche in PNL, Coaching e Neuroscienze del Dr Roberto Castaldo: falli diventare i tuoi pensieri positivi del giorno, le tue frasi pensiero positivo da ripetere anche più volte al giorno.

Già sai che “come essere ottimisti” è solo questione di allenamento. 

Più ti alleni ed immagini pensieri positivi, più sarai capace di farlo ogni volta che vuoi. Anche nei giorni e nei momenti “no”, anche in assenza di messaggi positivi. 

In questo articolo hai tutto per imparare a pensare positivo e cambiare modo di pensare.

La forza del pensiero positivo ti fa diventare una persona positiva, sicura, veloce, efficace e capace di ottenere i risultati che vuole. 

Come hai potuto leggere, ora dipende da te e da come gestirai il tempo.

Se vuoi ottenere ancora di più ed in maniera rapida, con la sicurezza di essere seguita/o da uno staff certificato ad ogni passo, il PNL Practitioner è l’acceleratore più efficiente che puoi usare. 

Durante il PNL Practitioner l’80% del tempo è dedicato alla pratica con esercizi individuali, in coppia ed in gruppo con la supervisione di Trainer e Tutor. 

In questo modo puoi ottenere risultati in 1/5 del tempo rispetto ai Corsi tradizionali e moltiplicare quello che ottieni studiando in autonomia. 

Clicca qui per accedere al PNL Practitioner e scopri come ottenere ancora di più.

Su di me PNL Corsi

PNL Corsi
Mi presento sono Roberto Castaldo Imprenditore, Business, Corporate e Sport Coach. Sono un consulente aziendale e formatore professionista specializzato nella gestione delle risorse umane.