Home / Articoli PNL / Concentrazione: 10 rimedi per risvegliarla

Concentrazione: 10 rimedi per risvegliarla

Oggi voglio parlarti della concentrazione, ovvero quella preziosa funzione della mente che ti permette di selezionare alcuni stimoli dell’ambiente mentre ne ignori altri, e di indirizzare le risorse cognitive per il tempo necessario a raggiungere un obiettivo.

Se anche tu fai fatica a mantenere l’attenzione a lungo termine, i motivi possono essere diversi, ma in questo breve prontuario non voglio andare ad indagare le cause, bensì offrirti dieci diverse strategie per migliorare questa capacità, così da renderti più efficace ed efficiente in tutti quei compiti che svolgi ogni giorno.

  1. Fai pause regolari

Lo so, può sembrare controintuitivo iniziare dandoti l’indicazione di smettere di prestare attenzione… ma non lo è! Infatti noi esseri umani siamo in grado di concentrarci efficacemente solamente per un periodo di tempo ristretto. La durata di questo periodo dipende da persona a persona, tuttavia la maggior parte degli individui inizia ad avere un abbassamento dell’attenzione dopo circa 20 minuti. Finito questo periodo bisogna prendersi una piccola pausa per ricaricare le batterie. Più fai pause regolari, più sarai in grado di concentrarti a lungo.

  1. Spezzetta l’obiettivo

Abbiamo appurato che l’attenzione dura solo per un periodo limitato, proprio per questo l’ideale è suddividere il lavoro in compiti più piccoli. Questo ti aiuterà anche ad incrementare la motivazione: infatti, avendo un obiettivo più piccolo, ti sentirai più sicuro riguardo alla tua capacità di portarlo a termine. In più sarai meno sopraffatto dall’ansia. Infine, con la motivazione alta sarà più semplice essere concentrato.

  1. Evita il multitasking

Noi tutti conosciamo la presunta esistenza dell’abilità di multitasking (capacità di fare più cose contemporaneamente). Tuttavia non sempre l’essere multitasking è un aspetto positivo, soprattutto quando i compiti sono complessi e faticosi. Proprio a questo riguardo, gli studi in merito dimostrano che si ottengono migliori risultati quando ci si concentra su un obiettivo alla volta, specialmente quando i compiti sono articolati e difficili.

  1. Trova il tuo ambiente ideale

Non tutti hanno bisogno di completo silenzio per concentrarsi: ad esempio, alcuni ascoltano musica, altri lavorano meglio in un bar affollato che a casa. Proprio per questo, svolgi i tuoi compiti nell’ambiente che trovi più adatto e che stimola la tua concentrazione. Se non lo conosci, inizia a scoprirlo: quindi, prova vari luoghi fino a quando trovi il tuo.

  1. Stai a contatto con la natura

Mentre sei in cerca del tuo ambiente ideale, prova anche scenari naturali. Ci sono numerosi studi che mostrano come stare all’aria aperta e in mezzo al verde aumenti la capacità attentiva e le abilità cognitive. Puoi scoprire inaspettati effetti benefici sulla tua capacità di concentrarti semplicemente uscendo dalle imponenti costruzioni cittadine che frequentati ogni giorno.

  1. Annota le interruzioni

Siamo sinceri, la maggior parte di noi non sono eremiti che vivono fuori da qualsiasi contesto sociale, proprio per questo è molto facile, quando cerchiamo di concentrarci, incorrere in interruzioni. Ecco allora un piccolo trucco per massimizzare le possibilità di mantenere l’attenzione in maniera efficace: tutte le volte che qualcosa di esterno ti interrompe, annotalo su un foglio. A fine giornata, valuta quante volte sei stato interrotto, cogliendo quali sono gli ambienti e le variabili che minano l’attenzione. Una volta fatto questo costruisci un setting che facilita la concentrazione.

  1. Fai meditazione

Anche se in apparenza non si direbbe, la meditazione ha sull’attenzione lo stesso effetto di bere una Redbull, ma in compenso è di gran lunga più sana e naturale. In più, gli ultimi studi scientifici hanno dimostrato come una pratica meditativa costante aiuta ad aumentare le capacità mnemoniche, così tutte le facoltà che ti permettono di gestire lo stress.

  1. Respira lentamente

Certo, non sempre è possibile fare meditazione, ma respirare sì! Respiriamo continuamente senza accorgercene. Tuttavia per riacquistare la concentrazione dobbiamo respirare profondamente e focalizzarci sull’aria che entra e che esce dalle nostre narici. Questa, per altro, è una pratica di mindfulness. Focalizzarsi per pochi secondi sul proprio corpo ti permetterà di incrementare l’attenzione concentrandoti poi sull’obiettivo da raggiungere.

  1. Dormi

Un rimedio efficace per (quasi) ogni malanno, disturbo, affaticamento è dormire! Dormire, oltre a tutti i benefici già conosciuti, rinvigorisce anche l’attenzione.

  1. Crea una motivazione interna

È molto difficile mantenere l’attenzione quando l’interesse per l’attività che si sta svolgendo è scarso o addirittura inesistente.

Un aspetto fondamentale per essere concentrati a lungo è la motivazione. Se non sai come fare, ti consiglio di leggere questo articolo.

Insomma, ora non hai più scuse per concentrarti ed ottenere il massimo dei tuoi risultati.

Ma se vuoi fare di più c’è un corso che ti permette di risvegliare completamente tutto il tuo potenziale sopito (anche quello che pensi di non avere). Clicca qui per scoprire di più

Su di me Roberto Castaldo

Mi presento sono Roberto Castaldo Imprenditore, Business, Corporate e Sport Coach. Sono un consulente aziendale e formatore professionista specializzato nella gestione delle risorse umane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *